29-30 luglio 2016 – Nomisma a Pechino per discutere di G20 ed economia globale

L’economia globale è alle prese con una congiuntura difficile, tra rischi geopolitici crescenti, tensioni protezionistiche, incertezza sulla Brexit e le elezioni americane, crescita bassa nell’Eurozona e in calo negli emergenti. Quale contributo potrà dare il prossimo vertice G20 di Hangzhou, il 4-5 settembre? Ne discutono a Pechino il 29-30 luglio i principali think tanks mondiali, tra cui Nomisma, riuniti dalla Chinese Academy of Social Sciences e dal Shanghai Institute for International Studies, nel T20 Summit: Building New Global Relationships.

Andrea Goldstein, Managing Director dell’istituto bolognese, presenterà un numero speciale della prestigiosa rivista China & the World Economy, curato con Alessia Amighini, con contributi di Romano Prodi, Jeffry Frieden, Bernard Hoekman, Li Xiaoyun, Karl Sauvant, Tian Huifang e Alessandra Venturini. Dedicato al G20, il volume analizza il suo contributo alla soluzione delle principali sfide del nostro tempo, dalla gestione dei flussi migratori a quella dei disequilibri macroeconomici, dalla lotta alla povertà alla conciliazione tra globalizzazione e giustizia sociale.

Una nuova e prestigiosa opportunità per Nomisma, che ormai da vari anni segue con attenzione l’evoluzione dell’economia cinese e il suo contributo alla crescita globale e dell’Italia, anche nel quadro delle consultazioni periodiche tra i principali centri di ricerca dei due paesi. Offrendo così conoscenze approfondite e relazioni privilegiate anche a istituzioni pubbliche e private.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo. cookies