27 luglio 2015 - L’agroalimentare biologico all’estero

ICE (Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane) e Sana – Salone internazionale del Biologico e Naturale organizzato da Bologna Fiere hanno promosso un Osservatorio con l’obiettivo di realizzare il monitoraggio dell’agroalimentare biologico italiano all’estero. Federbio (Federazione italiana Agricoltura Biologica e Biodinamica) ed Assobio (Associazione nazionale delle imprese di trasformazione e distribuzione di prodotti biologici e naturali) collaborano alla realizzazione del progetto, convinte della necessità di predisporre, a favore degli operatori e delle imprese, di dati e analisi sulle opportunità di internazionalizzazione dei Made in Italy BIO.

L’implementazione dell’Osservatorio è stata affidata a Nomisma, che da anni si occupa dello studio della filiera del biologico.

I risultati dell’Osservatorio Sana ed Ice saranno presentati agli operatori ed  ai mezzi di informazione in un convegno che avrà luogo il 12 settembre in occasione dell’edizione 2015 di Sana.

Una fondamentale fase di lavoro dell’Osservatorio del biologico italiano all’estero riguarda la realizzazione di una indagine che coinvolgerà le imprese agroalimentari italiane con produzioni a marchio biologico più rappresentative. I dati che verranno raccolti costituiranno un patrimonio informativo unico poiché l’assenza di una classificazione di codici doganali per i prodotti biologici certificati impedisce la rilevazione continuativa dei flussi di import-export.

L’indagine sulle imprese agroalimentari si concluderà i primi giorni di AGOSTO 2015.

Ringraziamo sin d’ora le imprese coinvolte nel campione per gentile collaborazione ricordando che i dati raccolti serviranno ad elaborare informazioni preziose per tutte le aziende che operano in questo settore. 

20150727 promo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo. cookies