La contraffazione delle sigarette in Italia

Nomisma ha da anni avviato un percorso di analisi e riflessione sul fenomeno della contraffazione in Italia, approfondendo alcune tra le più importanti declinazioni settoriali.
Grazie all’ampia esperienza di analisi del settore dei prodotti da fumo, testimoniato dalla redazione del “Rapporto sulla filiera del tabacco in Italia” giunto ormai alla XIV edizione, Nomisma propone un nuovo contributo di ricerca per definire le caratteristiche della contraffazione delle sigarette in Italia, per individuare un percorso metodologico idoneo alla quantificazione del fenomeno e per definire i possibili impatti economici, fiscali e sociali che ne scaturiscono.
Gli impatti socioeconomici e fiscali che il fenomeno della contraffazione – e più in generale del contrabbando – esercita sul mercato italiano delle sigarette inducono ad alcune necessarie riflessioni sulla pericolosità di tale problematica sia in termini attuali che in prospettiva futura. La contraffazione ed il contrabbando di sigarette sono fonte di danni per il bilancio dello Stato italiano. L’attività di contraffazione genera, inoltre, a cascata, una serie di costi indiretti, sia per le imprese del settore del tabacco che per la collettività nel suo complesso. Sulle imprese gravano inoltre costi di immagine e costi relativi all’attività di ricerca di metodi per rendere minimi le opportunità di imitazione del marchio. Lo stesso consumatore è ingannato, spesso inconsapevole delle caratteristiche e della qualità del prodotto acquistato.
Per questi ragioni, il Rapporto Nomisma vuole contribuire a chiarire le ripercussioni del fenomeno e soprattutto la sua rilevanza, pur nelle esistenti difficoltà di oggi, auspicando a divenire un appuntamento periodico per il monitoraggio permanente di contrabbando e contraffazione delle sigarette in Italia  e a rappresentare un nuovo contributo per le stesse autorità.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo. cookies