Progettazione strategica e sostenibile di città e territori: il supporto di Nomisma alle Amministrazioni Pubbliche

Home  >  News  >  Progettazione strategica e sostenibile di città e territori: il supporto di Nomisma alle Amministrazioni Pubbliche

La progettazione urbana sta cambiando e si sta orientando verso una pianificazione e uno sviluppo più sostenibili, che mettono in primo piano la qualità della vita e il rispetto per l’ambiente. In quest’ottica, pur nel tardivo quadro normativo nazionale sulla rigenerazione urbana sostenibile, tutte le Regioni italiane – in particolare Emilia-Romagna, Veneto e Lombardia – hanno emanato nuove leggi urbanistiche finalizzate al riuso, al recupero edilizio e alle trasformazioni urbane orientate a nuove funzioni delle città-territorio.

Oggi le Regioni, quindi, hanno bisogno di creare strumenti diversi rispetto a quelli usati in passato, per generare valore sociale, economico e ambientale per la qualità urbana e l’attrattività degli investimenti: Nomisma, grazie alle competenze del Settore territorio e ambiente, ha le carte in regola per supportare le Amministrazioni Pubbliche in questa fase di definizione di nuovi processi di programmazione.

Progettazione sostenibile: l’esempio dell’Emilia-Romagna

Aspetti come il cambiamento climatico, la necessità di ridurre il consumo del suolo e la qualità sociale vista come fattore di attrattività di un territorio rappresentano l’occasione per intraprendere una ri-progettazione strategica e sostenibile di città e territori.

Una delle regioni che ha legiferato in merito, emanando una nuova legge urbanistica, è l’Emilia-Romagna. Con la Legge regionale 24/2017 “Disciplina regionale sulla tutela e l’uso del territorio”, infatti, l’Emilia-Romagna si pone obiettivi come la tutela dell’ambiente e del territorio, la crescita intelligente e la semplificazione delle pratiche edilizie nei comuni.

Proprio con lo scopo di semplificare la pianificazione urbanistica comunale e valorizzare i processi negoziali che permettono di definire la fase operativa degli interventi, la nuova legge stabilisce che i Comuni e le Unioni di Comuni debbano redigere e approvare nuovi Piani Urbanistici Generali (PUG) al posto dei precedenti strumenti, entro la fine del 2022, e gli Accordi Operativi, tramite i quali i PUG saranno attuati. Attraverso gli Accordi Operativi, infatti, le Amministrazioni attribuiranno i diritti edificatori e stabiliranno la disciplina di dettaglio delle trasformazioni urbane, negoziando con gli operatori privati il tipo di contributo che essi daranno alla realizzazione degli intenti stabiliti dal Piano.

Il supporto di Nomisma alle Amministrazioni Pubbliche nella progettazione sostenibile

Con quale metodo è possibile implementare una strategia finalizzata alla rigenerazione e alla sostenibilità sociale e ambientale? Come si possono misurare, a priori, gli effetti di questa progettazione e qual è il reale valore economico generato da una trasformazione sostenibile?

Grazie alla solida esperienza nell’analisi immobiliare e territoriale, e alle competenze del Settore Territorio e Ambiente – specializzato nell’individuare soluzioni tecniche per incrementare la sostenibilità dei servizi ecosistemici e delle trasformazioni urbane, nonché per definirne la valutazione economica – Nomisma è in grado di affiancare efficacemente le Amministrazioni Pubbliche in questa sfida epocale in ambito urbanistico.

progettazione sostenibile

I vantaggi offerti da Nomisma alle Amministrazioni Pubbliche

Nomisma propone dei servizi di accompagnamento e di supporto operativo nella redazione e nell’attuazione dei Piani Urbanistici Generali. Il percorso si sviluppa in 4-6 mesi, in base alla complessità della realtà territoriale in oggetto, e consente di raggiungere una serie di importanti benefici.
Vediamo quali sono i vantaggi di affidarsi a Nomisma:

  • Conoscere i reali e attuali bisogni della comunità e del territorio attraverso una fase di confronto attivo.

  • Mantenere un alto livello di concretezza sia in riferimento ai contenuti che alle dinamiche del territorio, anche di un’area vasta.

  • Contenere le tempistiche sia della fase preparatoria sia della fase successiva di redazione e attuazione del Piano.

  • Semplificare il percorso necessario per la definizione del Quadro conoscitivo e della Strategia per la qualità urbana ed ecologico-ambientale.

Progettazione strategica e sostenibile di città e territori: i servizi offerti da Nomisma alle Amministrazioni comunali

Scopriamo, nello specifico, quali sono i servizi offerti da Nomisma nell’ambito della progettazione strategica e sostenibile di città e territori:

  • Processo di ascolto: realizzazione di interviste e focus con lo scopo di costruire una “matrice di materialità” dei soggetti più rilevanti (ovvero individuare quali sono i temi più importanti) e di raccogliere i dati qualitativi necessari a costruire una visione condivisa dello sviluppo futuro della città.

  • Diagnosi del territorio: elaborazione di evidenze oggettive dal punto di vista sociale, ambientale, infrastrutturale ed economico che permettano di far emergere quali sono le sfide di cambiamento su cui focalizzare l’attenzione; questo viene fatto anche attraverso l’utilizzo di banche dati proprietarie come le banche dati immobiliari di Nomisma e Italy2Invest, piattaforma informativa che misura l’attrattività di 7.954 comuni italiani mediante 120 indicatori e 8 domini.

  • Strategia per la qualità urbana ed ecologico-ambientale: definizione di una strategia di sviluppo condiviso per la qualità urbana ed ecologico-ambientale, con l’obiettivo di rafforzare l’attrattività e la competitività dei centri urbani e del territorio.

  • Servizi ecosistemici erogati dalle trasformazioni urbane: questa è una metodologia sviluppata da Nomisma per calcolare il reale valore economico degli effetti sociali e ambientali derivanti dagli interventi in ambito urbano; si tratta di un servizio utile a supporto delle decisioni di approvazione e delle eventuali misure di compensazione e di riequilibrio ambientale e territoriale.

  • Relazione economico-finanziaria per la stipula degli accordi operativi: questa relazione mostra in maniera analitica i valori economici degli interventi pubblici e privati programmati, ne dimostra la fattibilità e la sostenibilità; il documento è corredato dalle certificazioni camerali e da altre documentazioni idonee a verificare la disponibilità delle risorse finanziarie necessarie ad attuare l’intero programma di interventi previsti.

  • Documento di ValSAT dell’accordo operativo: si tratta della Valutazione della Sostenibilità Ambientale e Territoriale, documento che ha lo scopo di valutare la coerenza delle scelte di Piano rispetto agli obiettivi generali di pianificazione e di sostenibilità dello sviluppo del territorio, evidenziando i possibili impatti negativi e individuando le misure più adatte per mitigarli e ridurli.

Per maggiori informazioni sui servizi offerti da Nomisma per la progettazione strategica e sostenibile di città e territori, è possibile scrivere a sviluppo@nomisma.it