Progetti

Home  >  Progetti

In questa sezione puoi trovare alcuni dei progetti sviluppati da Nomisma nei diversi settori gestiti. Scopri di più sui lavori svolti e sulle soluzioni individuate per contribuire al successo dei clienti.

Consulenza strategica ed organizzativa per un Gruppo Bancario

1 SITUAZIONE DI PARTENZA

La necessità di mettere a fuoco nel dettaglio domanda ed offerta nel settore dei servizi immobiliari in Italia per valutare possibili sviluppi ed assetti del proprio dipartimento real estate, anche in logica “non capitve”.

2 INTERVENTO NOMISMA

L’intervento è stato suddiviso in tre fasi: i) Analisi del mercato (i servizi, il pricing, innovazioni di prodotto); ii) Analisi contesto competitivo e modelli organizzativi prevalenti; iii) trend evoluzione prospettica e SWAT analysis.

3 RISULTATI

Le informazioni fornite da Nomisma hanno consentito al Cliente di avviare la fase propedeutica allo sviluppo di un piano strategico per consentire al committente di capire come sfruttare al meglio il proprio know how immobiliare.

Consulenza strategica e valutazione economico-finanziaria per una SGR immobiliare

1 SITUAZIONE DI PARTENZA

L’esigenza di valutare la congruità del corrispettivo offerto per una partecipazione strategica in un grande progetto di sviluppo immobiliare nel quadro di un’operazione di riassetto complessivo tramite fusione inversa.

2 INTERVENTO NOMISMA

L’intervento è stato suddiviso in tre fasi: i) la valutazione del compendio immobiliare; ii) la valutazione del veicolo societario e della partecipazione; iii) l’analisi del corrispettivo offerto, comprensivo, inter alia, di strumenti finanziari partecipativi.

3 RISULTATI

La piena comprensione dei profili di congruità dell’offerta ricevuta e della posizione di forza contrattuale del committente hanno consentito di ottenere un corrispettivo nettamente più elevato e certo, esclusivamente in forma di denaro.

Consulenza strategica e studio di fattibilità relativo al riassetto organizzativo degli investimenti immobiliari di un Ente Previdenziale

1 SITUAZIONE DI PARTENZA

La volontà di individuare, a partire dalla situazione attuale, il più corretto assetto dei propri investimenti immobiliari diretti ed indiretti, anche al fine di ottimizzarne la governance attraverso lo strumento della SICAF immobiliare.

2 INTERVENTO NOMISMA

L’attività, svolta in RTI da Nomisma, è consistita nella redazione di uno studio di fattibilità per la costituzione di una SICAF immobiliare, con analisi degli aspetti organizzativi, finanziari ed attuativi ed una comparazione con altri strumenti.

3 RISULTATI

Lo studio svolto ha confermato la fattibilità e l’opportunità di conferire l’intero patrimonio in una SICAF immobiliare, descrivendo relativi pro e contro, anche in termini di governance, della Sicaf endogestita vs eterogestita.

Piano di sviluppo strategico ed organizzativo di una società pubblica operante nel settore dei servizi alla persona

1 SITUAZIONE DI PARTENZA

L’obiettivo della nuova dirigenza di valutare nuove forme organizzative per la gestione del proprio patrimonio immobiliare e definire le più opportune strategie di valorizzazione e dismissione in linea con la propria missione istituzionale

2 INTERVENTO NOMISMA

L’attività svolta ha riguardato l’analisi delle caratteristiche tecniche ed eco-finanziarie del patrimonio, la struttura organizzativa esistente, le strategie di valorizzazione con

Individuazione delle più opportune soluzioni gestionali ed organizzative a controllo interno.

3 RISULTATI

La definizione delle linee guida per: i) l’aggiornamento del Piano annuale di gestione, conservazione, valorizzazione ed utilizzo del patrimonio immobiliare; ii) la revisione del piano e del regolamento per l’alienazione dei beni immobili non più utili a fini istituzionali.

Consulenza per la selezione ed il monitoraggio degli investimenti immobiliari diretti ed indiretti di un Investitore istituzionale di lungo termine

1 SITUAZIONE DI PARTENZA

La necessità di definire l’asset allocation immobiliare, partendo da quella strategica, l’analisi e selezione di investimenti immobiliari diretti ed indiretti (quote di fondi) in Italia ed all’estero ed il monitoraggio degli investimenti già effettuati.

2 INTERVENTO NOMISMA

Nel corso della durata triennale dell’incarico l’attività svolta ha riguardato l’analisi e valutazione del portafoglio esistente, lo sviluppo ed applicazione di un modello di scoring per la due diligence dei nuovi investimenti e di monitoraggio di quelli acquisiti

3 RISULTATI

La definizione dei target di investimento immobiliare, l’analisi e selezione di nuovi investimenti in Italia ed area euro per oltre 100 milioni di euro, l’adozione di un modello di monitoraggio della redditività del portafoglio immobiliare acquisito

Valorizzazione del patrimonio immobiliare di un’istituzione ecclesiastica

1 SITUAZIONE DI PARTENZA

Il cliente, un’Istituzione ecclesiastica, aveva la necessità di dotarsi di strumenti che gli consentissero di analizzare il proprio patrimonio immobiliare per accrescerne la redditività e il posizionamento sul mercato. Il compito di Nomisma, dunque, era fornire risposte in merito alla possibilità di migliorare i profitti derivanti dalla gestione patrimoniale, di individuare possibili megatrends capaci di suggerire gli orientamenti futuri, di capire quale perimetro immobiliare potesse essere oggetto di un intervento di riqualificazione e quale, invece, dovesse essere destinato a un processo di alienazione.

2 INTERVENTO NOMISMA

Per rispondere alle domande del cliente, Nomisma ha analizzato il patrimonio da un punto di vista immobiliare e da un punto di vista tecnico. Per farlo, è partita dalle informazioni fornite dal committente, che sono state successivamente integrate grazie agli strumenti a disposizione di Nomisma, come banche dati proprietarie e altre fonti ufficiali. In seguito, una serie di sopralluoghi ha permesso di dare consistenza al database di progetto e di definire gli interventi edili ed energetici possibili. Si è quindi passati all’analisi del portafoglio immobiliare, consentendo al cliente di censire il valore patrimoniale degli immobili e il loro stato d’uso, per poi concentrarsi sull’individuazione di nuovi foresight di mercato per cogliere possibili orientamenti futuri. Infine, l’analisi SWOT ha dato la possibilità di monitorare la redditività da locazione degli immobili, di definire i punti di forza e di debolezza del patrimonio dal punto di vista reddituale e il potenziale di mercato non ancora sfruttato appieno.

3 RISULTATI

A partire dalle analisi effettuate, Nomisma ha redatto un piano strategico per consentire al committente di capire come sfruttare al meglio il proprio patrimonio immobiliare. I consulenti di Nomisma hanno quindi elaborato una serie di proposte finalizzate all’ottimizzazione della gestione patrimoniale attraverso le seguenti linee operative: la riduzione o l’azzeramento delle unità locate, l’adeguamento dei canoni di locazione, la riqualificazione energetica e la valutazione delle nuove opportunità di profitto emerse dai foresight di mercato.

Piano strategico e di sviluppo di un’azienda operante nel settore del Facility Management

1 SITUAZIONE DI PARTENZA

Il cliente era un’azienda operante nel Facility Management e aveva l’esigenza di conoscere le evoluzioni future di questo settore, al fine di muoversi correttamente e definire le giuste strategie. Per questo necessitava di un partner come Nomisma che fosse in grado di interpretare le trasformazioni del mercato di riferimento e di suggerire le linee di sviluppo più adeguate.

2 INTERVENTO NOMISMA

Per rispondere alle richieste del committente, Nomisma ha condotto una serie di analisi volte a individuare le dimensioni e le caratteristiche del mercato del Facility Management, sia pubblico che privato, e gli elementi di contesto del mercato con riferimento alla domanda e all’offerta, alle tendenze dei megatrend e al punto di vista degli stakeholder. Per ottenere queste informazioni, cruciali per determinare una strategia efficace, gli esperti di Nomisma si sono avvalsi di studi di settore, delle banche dati e hanno svolto delle interviste in profondità alle stazioni appaltanti, ai soggetti rilevanti e agli operatori del settore.

3 RISULTATI

Grazie alle analisi effettuate, è stato possibile evidenziare le strategie utili all’attività del committente. Nello specifico, Nomisma ha consigliato delle linee di sviluppo orientate al consolidamento del core business, all’ampliamento dei segmenti di mercato, all’estensione della gamma dei servizi offerti e alla definizione di soluzioni innovative. La Società, inoltre, ha indicato delle ipotesi di lavoro per mettere in pratica quanto suggerito.

Piano strategico e operativo di un territorio di provincia nella Regione Toscana

1 SITUAZIONE DI PARTENZA

L’obiettivo era individuare la strategia che permettesse a un piccolo territorio di provincia, un comune della Regione Toscana, di essere maggiormente competitivo. Fra le principali criticità individuate vi erano la decrescita della popolazione residente, la staticità del mercato immobiliare e un settore turistico con ampi margini di miglioramento. Nomisma, dunque, aveva il compito di suggerire le soluzioni su cui puntare, a partire dalla situazione presente.

2 INTERVENTO NOMISMA

Il team di Nomisma ha effettuato delle analisi usando strumenti come NOMISMA I2I SCORE, mezzo informativo che consente di mappare l’attrattività di 7.954 comuni italiani, e la banca dati ITALY2INVEST , costituita da 120 indicatori standardizzati ed aggregati in 8 domini di analisi. Il confronto fra il comune di interesse e i comuni italiani tra i 4mila e i 6mila abitanti ha evidenziato una superiorità del territorio toscano sotto diversi aspetti, ad esempio nei domini riguardanti le performance della pubblica amministrazione e dei servizi oppure per quanto concerne le condizioni socio-economiche e il turismo; le aree di miglioramento, invece, si sono riscontrate nei domini relativi alla popolazione e al mercato immobiliare.

3 RISULTATI

In seguito al lavoro svolto, Nomisma è stata in grado di proporre al territorio toscano le strategie da mettere in campo. Nello specifico, ha suggerito 5 punti sui quali focalizzarsi nell’ottica del recupero del centro storico, del consolidamento degli investimenti in attività sociali e del potenziamento dello sviluppo turistico, fornendo inoltre delle ipotesi progettuali.