Gli italiani e i viaggi: interessi, driver e visita ai poli culturali nell’Osservatorio Nomisma sul turismo industriale

Ricerca

Negli ultimi 4-5 anni, oltre 34 milioni di italiani hanno intrapreso viaggi che richiedevano pernottamenti o gite fuori porta in giornata, all’insegna del relax e del divertimento o alla scoperta del patrimonio naturale, storico e artistico e in generale delle eccellenze del nostro Paese.

È quanto emerge dall’Osservatorio sul turismo industriale di Nomisma realizzato per Museimpresa con l’obiettivo di indagare diffusione, conoscenza, percezione e potenzialità del turismo industriale in Italia e misurare l’impatto economico-sociale generato per il sistema Paese.

Lo studio è stato presentato da Emanuele Di Faustino, Responsabile Industria, Retail e Servizi di Nomisma, in occasione del seminario residenziale di Museimpresa, a Pisticci (Matera), alla presenza di: Domenico Alessandro Albano, sindaco di Pisticci; Vito Bardi, Presidente della Regione Basilicata; Domenico Bennardi, Sindaco di Matera; Federica Brancaccio, Presidente Ance; Antonio Calabrò, Presidente di Museimpresa; Pasquale Carrano, Presidente di Smart Paper; Roberta Garibaldi, docente di Economia e gestione delle imprese turistiche all’Università degli Studi di Bergamo;  Franco Mosconi, docente di Economia e Politica Industriale dell’Università di Parma; Francesco Somma, Presidente di Confindustria Basilicata; Francesco Vena, CEO Lucano 1984.

Quali sono le motivazioni di viaggio degli italiani? Relax, natura e cultura

Quando viaggiano o fanno escursioni gli italiani desiderano relax e divertimento (nel 27% dei casi), di immergersi nella natura (23%) e di svolgere attività culturali (21%). Non va trascurato, inoltre, il traino dell’enoturismo così come la voglia di scoprire le eccellenze di un territorio, indicato da quasi 1 visitatore su 5.

A conferma di tali driver, se andiamo a vedere gli interessi di viaggiatori/escursionisti italiani quando visitano una località, i principali sono la natura (per il 57% degli intervistati), ossia la possibilità di visitare paesaggi e bellezze naturali, e la storia, l’arte e la cultura (55 – ha introdotto Emanuele Di Faustino, Responsabile Industria, Retail e Servizi di Nomisma.

Turismo industriale: dimensioni, driver & percezione

Concentrando l’attenzione sul turismo industriale, ossia sulla visita a musei e archivi di impresa e a siti archeologici industriali, sono 5,8 milioni gli italiani che negli ultimi 4/5 anni hanno visitato almeno una volta una di queste strutture.

Più della metà degli intervistati dichiara di conoscere questa tipologia di strutture, ma non ha mai avuto l’opportunità di visitarne una, mentre 1 su 5 non è informato ma è interessato a saperne di più.

Ma qual è l’identikit del turista industriale italiano? “È principalmente laureato, residente nel Nord Italia, con un’età compresa tra 30 e 44 anni e naturalmente appassionato di storia, arte e cultura e di viaggi all’insegna delle attività culturali” – ha sottolineato Emanuele Di Faustino.

Fra i motivi che spingono a visitare strutture musei/archivi di impresa o siti di archeologia industriale, lo studio Nomisma registra in primo luogo la possibilità di conoscere il processo produttivo, le innovazioni e la storia che stanno dietro ad un prodotto e di vedere da vicino prodotti/oggetti iconicimacchinari storici, documenti originali legati all’impresa. Seguono la volontà di conoscere meglio la storia e l’identità del territorio, l’interesse per la storia, l’arte e il design e la possibilità di aumentare le conoscenze/conoscere cose nuove.  “Coloro che hanno visitato un museo/archivio di impresa o un sito archeologico industriale hanno un’ottima percezione di questa forma di turismo. Più della metà dei visitatori afferma che visitare tali strutture rappresenti un’esperienza educativa e formativa, contribuendo a una migliore comprensione della storia dell’industria italiana, mentre più della metà degli intervistati pensa che i musei/archivi d’impresa e i siti di archeologia industriale siano un importante strumento per la valorizzazione della storia italiana. Da non trascurare poi il ruolo che il turismo industriale può avere nel supportare la crescita economica e lo sviluppo dei territori dove queste strutture sono presenti” – ha osservato Di Faustino.

Potenzialità di sviluppo del turismo industriale: il ruolo della comunicazione

Dall’Osservatorio Nomisma emergono dunque le potenzialità per lo sviluppo del turismo industriale, sia tra coloro che non hanno mai visitato musei/archivi di impresa/siti archeologi industriali sia tra gli attuali visitatori di tali strutture.

Sono 8 su 10 i viaggiatori italiani tra i 18 e i 65 anni che negli ultimi 4/5 anni non hanno visitato un museo/archivio di impresa o un sito di archeologia industriale: tra questi 1 su 4 si dichiara propenso visitare per la prima volta una di queste strutture nei prossimi 12 mesi, con quote che aumentano tra i residenti nelle regioni meridionali e tra coloro di età compresa tra 30 e 44 anni. ” – ha spiegato Di Faustino.

In tale scenario un ruolo fondamentale per lo sviluppo del comparto è giocato dai canali di comunicazione. Quelli che i viaggiatori/escursionisti italiani già utilizzano o vorrebbero utilizzare per venire a conoscenza dei musei/archivi di impresa o siti di archeologia industriale sono in primis pagine e gruppi sui social network, seguono il passaparola tra amici e parenti, l’advertising su radio e televisione e i siti web delle strutture. “Il ruolo del digital è assolutamente determinante, tanto che per metà dei visitatori social network, blog specializzati su storia/arte/cultura, siti web di musei/archivi di impresa e consigli di influencer rappresentano il primo canale per ottenere informazioni sul turismo industriale e le sue strutture” – ha concluso Emanuele Di Faustino.

Sei interessato a saperne di più? Compila il form contatti presente in questa pagina.

Immagine in evidenza di: Uwe Aranas/Shutterstock

Richiedi informazioni

Vuoi ricevere chiarimenti o informazioni dettagliate sulle soluzioni che possiamo proporre a supporto del tuo business? Lascia i tuoi dati in questo form, verrai ricontattato al più presto.


    Aiutaci ad inviarti le comunicazioni di tuo interesse, segnalaci uno o più settori di tuo interesse *

    Resta sempre aggiornato su tutte le iniziative di Nomisma: eventi, iniziative e presentazioni di studi.
    Iscriviti alla newsletter mensile.